Decalogo Anti - Suicidio


Decalogo Anti - Suicidio

PERCHÉ UNA PERSONA CONSIDERA IL SUICIDIO?

 E` doloroso scoprire che una persona cara sta pensando di togliersi la vita. 

Se credi che qualcuno stia progettando di farlo, è naturale provare un senso di panico, o anche evitare di pensarci. 

Le persone che pensano al suicidio spesso si sentono sole e molto isolate. Possono pensare che nessuno possa aiutarle o comprendere le loro sofferenze emotive.

 Quando non riescono a vedere altra maniera di affrontare il proprio dolore, il suicidio può sembrare la sola via d’uscita. 

A volte le persone che meditano di togliersi la vita, all’esterno possono apparire calme. 

E’ importante capire che ciò può significare molte cose, anche la silenziosa decisione di commettere suicidio. 

E ricordare che se qualcuno non si comporta nel modo consueto o da’ segni che destano preoccupazione, è necessario cercarne la causa.

I fattori tipici possono essere molti. 

Alcuni segni da osservare sono:

 • Mutamenti significativi nella vita, come una perdita recente (una persona cara, il posto di lavoro, una fonte di reddito o di sostentamento), separazione, anche dai figli, una grave delusione (rottura sentimentale, bocciatura agli esami, una promozione fallita), o una malattia mentale. 

• Cambiamenti nel comportamento: cattivo umore, tristezza e introversione. La persona parla di sentirsi senza speranza, impotente o senza valore, si prende meno cura di se’ e del suo aspetto, esprime pensieri di morte attraverso disegni, racconti, canzoni etc., da’ l’addio agli altri o dona ad altri i suoi beni, oppure adotta comportamenti rischiosi o autolesivi.


CLICCA QUI Decalogo Anti - Suicidio.pdf